4379 visitatori in 24 ore
 243 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



redent Enzo Lomanno

EnzoL

Impossibile
detergere vera poesia
con poche parole dal basso del ventre.

Č necessario spesso incidere,
Escludendo dal suono la semantica.

Ritrovando del lemma l’origine.

Quell’espressione armoniosa che esula
dal senso stesso di una frase compiuta ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Le tue Ragioni
Nella notte ascolto solo
da sempre il suono sordo
del tuo vecchio viso incompreso

che padre e dolore
mai così furon dette le parole
e d'amore nascosero
ogni mia volontà distruttiva
ogni eco di rivalsa

Di quei rigurgiti ferrosi,...  leggi...

Manifesto
in quale dissapore
porto le parole verso gli albori
raccapriccianti piccoli mostri
che s'affacciano furiosi dalle labbra di carne
e sfolgorano luce adamantina
sui tetti dell'inusuale ombra della mia coscienza

che ripercorrono nel rumore...  leggi...

I Fiumi di Porpora
solo tacciono
le spine conficcate nel cuore
senza parole né respiro sono i dolori
che sovente incontrano croci affini
lungo i viali alberati dello zoo

ingressi freddi nelle sinagoghe defunte
e piramidi innalzate come schermo...  leggi...

Frinire
Gli attimi,
non giungono,
- si perdono in risvegli -
lasciando spazi ogivali
su guanti di lune
defunte.

Soffi di favole antiche,
tra poveri sofismi della notte,
restano orfani,
selvaggi d'occhiaie fonde
in fiati dispersi nelle...  leggi...

Nella Morte del Fiore
In un fiore che sboccia
racchiudo e detengo l'ignoto

meraviglia ed incanto
mentre sfoglio nitide immagini
chiarificatrici

lo splendore
che porta corona
impera svettante
con guglie di petali
armonizzanti in seta

leggera l'anima si fa...  leggi...

Lontani Occhi Vicinissimi
ho visto occhi
occhi che hanno tramontato smeraldi
che innocenti hanno palpato sentenze
e nella verde meraviglia si son sciolti in lacrime

ho visto occhi
occhi che hanno tracciato ellissi di dolore
nel turbamento feroce dell'incredulità
e...  leggi...

Rosa di Gerico
eri piccola ombra ignota a Dio
una celata smorfia da marciapiede
sospinta come rosa di gerico
da gas autostradali

rotolavi

aprendo i polmoni alla rugiada del mattino
mentre riavvolgevi tapparelle inconsistenti

rotolavi

e ti chiedevi...  leggi...

Volendo il nostro eroe
volevo aprire una sola solitaria finestra
una porta per precipitare
ridendo a squarcia gola
ballando come un pazzo
sul male
e sullo squallore intrinseco in ciò che c'è di vivo
volevo sbirciare come un bimbo
affogando nelle...  leggi...

Cuore Ingenuo
piccolo cuore ingenuo
come sei buffo
mentre rotoli e ti frantumi
nei fanghi dell'illusione

tu non ci sei...

piccolo cuore urlante
odio la tua voce soprana
che nel buio insiste dall'eterno
suadente vociare di speranza

dove sei...  leggi...

La Corsa
cieco
le retine le ho perdute
scommettendo sull'ultima corsa

la mia prole...

e tutto va come deve
segue un corso fluido

l'atavica speranza sanguigna
il fiume d'orme
di carne e sperma
e paradiso
riverbera potente sulla linea dello...  leggi...

Domenica Mattina
è domenica mattina
una libra di luce
bilancia il buio nella stanza

m'affaccio sul balcone
pesante
per nulla disinvolto
orso sveglio da un letargo
che pare infinito

respiro l'asfalto...

in strada borbottano gli sbarbati
con il loro...  leggi...

Cappuccetti Rossi
reggevo l'immortale giovane calice
nella mano segnata da scaglie d'avvenimenti
mentre ad occhi chiusi proteggevo me stesso
dal lupo sociale

voleva farsi guardare
in tutta la sua meschina fierezza
mentre lacerava brandelli di sogni
da figure di...  leggi...

EnzoL

EnzoL
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Samsara (05/10/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Di quello rimasto (03/04/2018)

EnzoL vi consiglia:
 E Poi Nulla (29/03/2012)
 Accattone (03/11/2012)
 Come Puņ (14/12/2013)
 Io (18/04/2014)
 Canto Ateo (30/03/2014)

La poesia più letta:
 
Sadņ (09/08/2011, 8580 letture)

EnzoL ha 12 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di EnzoL!

Leggi i 5257 commenti di EnzoL


Leggi i racconti di EnzoL

Le raccolte di poesie di EnzoL

EnzoL su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 04/03/2016
 il giorno 29/04/2014
 il giorno 12/01/2013
 il giorno 04/10/2011

Autore della settimana
 settimana dal 06/05/2013 al 12/05/2013.
 settimana dal 17/09/2012 al 23/09/2012.
 settimana dal 23/04/2012 al 29/04/2012.
 settimana dal 28/11/2011 al 04/12/2011.
 settimana dal 06/06/2011 al 12/06/2011.

Autore del mese
 il mese 01/11/2012

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie EnzoL? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



EnzoL in rete:
Invia un messaggio privato a EnzoL.


EnzoL pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

L'idiota

"L'idiota" č considerato uno dei massimi capolavori della letteratura russa. Fėdor Dostoevskij vi vuole (leggi...)
€ 0,99


EnzoL

Canti di Anąsteros: Il Tradimento (V Canto)

Fiabe
Passaron gli anni
e d'Aglenos il cieco
non si seppe più nulla,
il vecchio saggio abbandonò Candur
per morir sereno nelle valli dell'oblio
dopo la venuta d'Anàsteros

e della sua scienza
ch'effimera l'anima bruciava
rimase or cenere e vento

ché immobili, seppur in movimento
- di parole mortali -
ahimé, restavan al cospetto

Anàsteros amareggiato,
emancipò la sua figura traslucida
abbandonando le umane spoglie d'Aglonos
e nel librar del volo
corruppe i cieli rasentando
degli spazi le follie

si rallegrava ora,
del sol che bruciava,
della morbida biancura
avvolta tra le nubi
e in quegl'attimi beatificanti,
seppur sereni,
nel cuor sempre più opaco
fece presa la pietà provata,
al ricordo del vecchio Magio.

Che con triste fardello,
vetusto,
solitudine vivea
cercando la scintilla
nel suo petto
- stilla - generatrice d'universi
ed arcano prepuzio dei tempi

ed il suo urlo
di pietà celeste colmo
irruppe come monito
sulle terre spergiure

''Povero Aglenos
quale sciocca illusione,
quale caparbia e genuina bontà,

che in animo tuo
cercavi speranza
per l'umana ascesa,
e dai mondi hai preso congedo
con cuore infranto

pazzo e solo,
- solo muore ora Aglenos il cieco -
poiché di verità cercando spiri,
e nell'ascoltar cotanta luce
bruci i tuoi sospiri''

*

Si placò la sua rabbia
e tanto fu
dal sovrappensiero colto
che superò,
nel suo volo incelestito,
i limiti terreni

e scese, poggiando
le bianche caviglie
sulle lagune dei tempi

luogo arcano,
dove tempo, terra
e spazio mescolati
risuonavano.

Non vi era senso alcuno
- dei colori e dei suoi cicli -
e tanti erano i volti
che passavan veloci,
attraverso gl'occhi del divo,
defunti, nascenti
e voci non ancora esistenti

che presto, colpì la sua attenzione
un volto e una voce fra tutte,
suadente ed elevata
soprassedeva come su un trono
il suo vibrar distinto

che d'amore turchese
risuonava in ogni dove,
di pietà infinita avvolgeva
e le misere vibrazioni
sosteneva

*

S'avvicinò Anàsteros,
accordando le sue bianche
auree vibrate

ed udì dunque
la voce,
che d'umana carne
si tingeva,
seppur distinta e divina
Anàsteros sorprendeva

e gli rivolse le braccia
delle sue ali ora prive;
lo accolse,
come un padre con il figlio
e disse:

'' chi sei tu?
Soave voce senza tempo
che di candore sei pregna
che di amore sostieni
le colonne carnali

senza odio,
né invidia,
né collera sono i tuoi canti.

chi sei?

che ami senza veli
senza pretese alcuna
e come figli abbracci
le umane sventure ''

la voce, senz'incertezza alcuna
si sollevò dalle acque della laguna
e parlò:

'' son colei che vai cercando
dal tempo dei tuoi natali

di pietà son forgiata
e son voce veritiera

sono spada dei profeti
ed umana condottiera

cerco e dono, ma non brandisco
né di sangue mi scalfisco

son l'umano amore
inappetente nutro il sincero
e dell'onesto faccio eroe''

Ribollì il sangue d'Anàsteros
alle parole tanto aspettate,
forse giunto era il momento
non più sogno o triste lamento

''Oh, accendi nel petto mio luce,
di speranze,
seppur fievoli,
con le tue parole.

Che non sia vana la fiducia mia!

Or dimmi, ti prego,
illuminata vibrazione,
qual è dunque la tua ragione?''

e d'incanti si trasformò la laguna
che d'oro e di latte fresco eran i ruscelli
e le genti, felici d'immenso rifulgevano

in questa splendida visione
si rialzò velata di seta
ancor la voce splendente

'' Questo è il dono ch'io porto,
d'immemore ciclica prova
ogni anima desto,
ma l'umano male
reitera il suo da fare
e come sordi i poveri cuori
sepolti restan negli squallori.

Più volte,
osservato ho di alcuni l'ardimento
ma ahimé, delle moltitudini infine
ho tastato solo tradimento

e di lacrime e sangue
perisco in ogni stagione

senza profitto rimane
povera, ogni mia azione''

fu così che s'eclissò
nel suo etereo splendore,
con l'ultima parola
che d'eco sofferta
travolse ed uccise l'amore.

Si rimise in volo Anàsteros,
nel suo viaggio senza fine,
ed ormai certo d'esser solo
fece scivolare una stilla
dai suoi occhi millenari

e fu la quinta lacrima di Anàsteros




EnzoL 09/04/2012 19:49| 11| 1669

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Quinta fiaba
Anąsteros: dal Greco classico 'privo di stelle'
Agonos: dal Greco classico 'non nato'
Aglenos: dal Greco classico 'privo di pupilla'
Disincanto trattato: il tradimento, la persecuzione ai portatori di veritą
»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Lette tutte e cinque le parti. Una fiaba dalle atmosfere passate, mitologiche, dei tempi pił antichi, ancestrali... Non la definirei perņ una fiaba nel senso stretto del termine, dal momento che non credo che un bambino possa appieno coglierne le sfumature e la profonditą,nonché per gli argomenti e le immagini che trasmette, forse poco adatti ad un bimbo che potrebbe rimanerne impressionato.
Ne sono rimasto affascinato, trascinato pagina dopo pagina... si riesce ad immedesimarsi nell'ambientazione e nella storia, quasi come se il lettore fosse catapultato in quel mondo assistendo a tutto ciņ che avviene.
Spero vivamente che continui. Nel frattempo mi rileggerņ queste.
I miei complimenti»
Rossi Alessio (22/05/2012) Modifica questo commento

«un poemetto che coinvolge ed affascina... un susseguirsi di avvenimenti che incanta per stile e forma... complimenti all'Autore»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (13/04/2012) Modifica questo commento

«questo quinto canto, letto e quasi vissuto dopo una lunga attesa, e l'autore ha trasportato il lettore nella Terra dell'Altrove, il Luogo dove l'immensa saggezza di di Aglenos si disperde e lui lascia le sue spoglie mortali e ritorna dio. E' tempo di continuare il viaggio, quel viaggio che porterą certamente ad una disillusione, ma non prima di bearsi della Bellezza dell'amore, quello che trasforma l'acqua in latte e la neve i manna, che trascolora e pervade ogni cosa e colei che ne č sarcedotessa... cosa manca se c'č l'amore, cosa puņ far piangere ancora Anasteros? Nulla che d'amore tutto č colmo... ma a quella fonte nessuno si disseta. Potente, epica, avvince per la Storia ed il dispiegarsi del racconto. Sublime»
Club ScrivereAnnamaria Barone (12/04/2012) Modifica questo commento

«Il viaggio attraverso l'uomo continua
una fiaba fantastica che, affascina e terrorizza
arriverą Anąsteros a condurci nella salvezza
dell'umanitą??
Capacita espressiva e carismatica dell'autore
Ottima e apprezzata»
Club ScriverePatrizia Ensoli (10/04/2012) Modifica questo commento

«Una saga fantasy che lascia senza fiato, atmosfera suggestiva, bellissimo, complimenti.»
Laura Maira (10/04/2012) Modifica questo commento

«La splendida visione incontrata da Anąsteros mi ha trasportata nella sua "illuminata vibrazione"...peccato che eclissandosi "travolse e uccise l'amore"... che dire? grande la capacitą mostrata dall'autore nel narrare in versi»
Club ScrivereRita Stanzione (09/04/2012) Modifica questo commento

«poeta dalle grandi capacitą espressive metti in scena una scenografia degna delle migliori fiabe, corredata da richiami di natura e di sentimenti umani la poesia trasmette al lettore la grande poetica e la multicolore fantasie dell'autore che ci dona un grande poema che fa seguito alle precedenti poesie dello stesso genere. L'uomo č sempre al centro con i suoi difetti e i suoi regi e l'universo che sta intorno č interpretato come amico e come entitą da difendere e curare tutto si svolge nella pacatezza dello stile dell'autore. big poetry f+ s»
PULSE Morganti Paolo (09/04/2012) Modifica questo commento

«ammiro estasiata la cura e la fluiditą che l’autore impiega nella stesura
di questi lunghi testi, a mio avviso non di facile progetto ed esposizione;
coinvolgente e affascinante il tema espresso, antico ma sempre e molto
in “voga” ... č una lirica come ... una striscia di lucine LED, se le tagli illuminano comunque»
Sadness (09/04/2012) Modifica questo commento

«Atmosfera suggestiva in queste parole, mi capita di caderci dentro e immergermi nella lettura con vivo interesse. Colpita dalla grande fantasia dell'Autore e dalla bravura nel trasmettere il messaggio»
Fiammetta Campione (09/04/2012) Modifica questo commento

«un meraviglioso poemetto, che continua il ciclo, notevole, incantata sono rimasta»
Citarei Loretta Margherita (09/04/2012) Modifica questo commento

«Proprio pochi gg addietro mi chiedevo che fine avesse fatto Anąsteros...
continua questo filone senza tradire lo stile e l'atmosfera d'eterno sapientemente creata dall'Autore... attraverso passaggi suggestivi s'inoltra tra gli scogli meschini che caratterizzano l'umanitą...»
Club ScrivereElena Poldan (09/04/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Fiabe
Canti di Anąsteros: La Preghiera di Zarathustra (VII Canto)
Canti di Anąsteros: Le Catene (VI Canto)
Canti di Anąsteros: Il Tradimento (V Canto)
Canti di Anąsteros: La Scienza (IV Canto)
Canti di Anąsteros: La Pietą (III Canto)
Canti di Anąsteros: La Solitudine dell'Unicitą (II Canto)
Canti di Anąsteros: la nascita (I Canto)
Dove Aquile Spiegavano le Ali
Stigmi

Tutte le poesie

Canti di Anąsteros
Canti di Anąsteros: la nascita (I Canto)
Canti di Anąsteros: La Solitudine dell'Unicitą (II Canto)
Canti di Anąsteros: La Pietą (III Canto)
Canti di Anąsteros: La Scienza (IV Canto)
Canti di Anąsteros: Il Tradimento (V Canto)
Canti di Anąsteros: Le Catene (VI Canto)
Canti di Anąsteros: La Preghiera di Zarathustra (VII Canto)




Premio Scrivere 2013
Magnetar Oltre la porta (Riflessioni)
Premio Scrivere 2012
Case Future Poesia a tema libero
Bui Albori Jim Morrison (La notte č un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)
Premio Scrivere 2011
Requiem Per Una Notte Tema libero
Ho Visto Vittime da zolfo e piombo

EnzoL
 I suoi 3 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Eddie Stardust - I (09/09/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Ocean and Chips (01/12/2013)

Il racconto più letto:
 
Eddie Stardust - I (09/09/2013, 870 letture)


 Le poesie di EnzoL



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it